j2world > home
 

Benvenuti nel sito della j2world

A chi si rivolge questo sito

Questo sito e' pensato per coloro che hanno intenzione di sviluppare delle applicazioni Java mobile, a chi ha intenzione di avviare una propia attivita' nel settore dell'innovazione tecnologica ed infine a chi ha la curiosita' e vuole approfondire le proprie conoscenze nelle argomentazioni specifiche che qui si vogliono affrontare.

In questo sito sono raccolti tre anni di esperienze nel settore della gestione di azienda e progetti, insieme ad alcuni progetti di ricerca sviluppati in collaborazione con l'universita' di Roma.

Progetto Open Source Community
I fondatori della j2world, mettendo a disposizione della comunita' intera la loro conoscenza ed esperienza, sono disponibili a collaborare con altri soggetti per lo sviluppo della conoscenza stessa e di idee nel settore mobile.

Panaramica del settore Mobile

Nell'industria dell'elettronica pensata per il mercato consumer sempre piu' importanza stanno avendo le applicazioni di tipo mobile. Il telefono cellulare rappresenta solo la punta dell'icesberg di questa grossa rivoluzione in atto. Se si considera il mercato dei personal computer, fonti del centro studi bolognese Promotor International, in Italia tra il marzo ed il settembre 2005 c'e' stata una diminuzione delle vendite dei desktop (-2,3%) ed un aumento di quelle dei notebook (+12,9%). Un altra fonte di riflessione la danno i fautori della "teoria della convergenza", per cui il telefono presto sara' lo strumento che ci consentira' di comunicare ma anche vedere programmi televisivi, lavorare, viaggiare. In effetti alcune case costruttrici (n.d.r. Nokia) hanno annunciato oramai da tempo il supporto del DVB-H (Digital Video Broadcast-Handheld) sui telefoni di nuova generazione. Gli smartphones con capacita' di calcolo simili a personal computer sono in vendita gia' da tempo. Dal punto di vista dell'interfaccia uomo-macchina alcuni costruttori stanno facendo passi in avanti. Philips research ad esempio ha proposto un nuovo tipo di display a polimeri che puo' essere ripiegato, da cui il nome di Rollable Display.

Grande importanza nelle applicazioni Mobile la sta avendo internet e la capacita' intrinseca del telefoni cellulari di essere connessi. Diverse applicazioni sfruttano questa casatteristica, basti pensare alla possibilita' per l'utente di poter accedere ovunque alla propria email-box e di avere la notifica di nuovi messaggi in modalita' push. Altre applicazioni possibili possono essere legate anche alla localizzazione dell'utente mobile, si pensi al successo avuto dalla societa' TomTom con il suo navigatore disponibile anche su telefoni cellulari.

Il telefono e' anche un utile aiuto per la gestione remota della casa, per esempio la societa' "Tre" ha lanciato Pupillo una telecamera che tramite videofonata permette all'utente di tenere sotto controllo gli ambienti della propria casa.

Java per gli handset

Sono stati proposte diverse piattaforme per sviluppare software su telefoni cellulari. Java, data la sua modularita', semplicita', e sicurezza appare quella piu' naturale. Viene adottata nel suo profilo MIDP per i telefoni GSM e 3G Europei, e Doja per i telefoni I-Mode di NTT-Docomo.

Si vuole far notare che fino ad ora la maggior parte delle applicazioni Java disponibili per i cellulari sono dei giochi, anche piuttosto sofisticati. Con l'introduzione di nuove API (Bluetooth, Location) si ha la possibilita' di sviluppare applicazioni che si svincolano dal campo prettamente ludico.

Nel corso della nostra storia, ad esempio, abbiamo sviluppato un applicazione che utilizzando le bluettoth API leggeva dei dati da alcuni sensori per poi trasmetterli tramite un SMS avendo a disposizione le API WMA (Wireless Messaging API).

Se si vuole restringere il campo all'accezione J2ME del Java per i telefoni cellulari allora possiamo citare anche che l'introduzione della configurazione CLDC 1.1 con il supporto del calcoli in virgola mobile e delle librerie SASTA (scambio dati sicuro) consentira' lo sviluppo di applicazioni di tipo e-banking.